Locanda del Papa La casa e il podere

La casa e il podere

Era una antica mezzadria del 1600 ,recentemente ristrutturata. Oggi dieci magnifici ettari di terra e bosco. Mi ha commosso nel corso dei lavori, scoprire le tracce di una storia fatta di gente semplice e nello stesso tempo fiera. Una volta non esistevano tutte quelle regole e norme che spesso ci rendono la vita così complicata. Così, da una storia d’amore nasceva una casa fatta di una stalla ed una cucina al piano terra ed una camera con quella che oggi si chiamerebbe una dispensa al primo piano. Poi venivano i figli: alcuni, partivano per non tornare;altri, specialmente le femmine seguivano, colme di speranza, una nuova storia d’amore. Qualcuno rimaneva, ed allora la casa veniva ampliata o meglio allungata, perché salire allora era molto difficile. Andavano con il carro a prendere i sassi, magari disselciando l’antica via Aurelia, che passa li vicino, ed il nuovo pezzo di casa era finito. Tutta questa storia,fatta di fatica, sogni, speranze, illusioni e passioni, sono nascosti nello spirito della casa, ed a volte nella stagione dei mille colori, magari aiutato da un buon bicchiere di vino, posso raccontarvi ciò che la realtà , mescolata ad un pizzico di fantasia, ha portato sino a noi.

Perché l’agriturismo è stato chiamato “Locanda del Papa”?

Tutti e da molto tempo hanno sempre aggiunto al nome dei componenti della mia famiglia il sopranome “ dei Papa “. Quando ero molto giovane e bello mi sono chiesto ed ho chiesto il perché di questo nome, ai miei genitori, ai nonni, agli zii ed ognuno mi dava una versione diversa. Forse era per distinguerci da altri che portavano il nostro stesso cognome, ma poi ho finito per credere alla storia che ora vi racconto. Una volta per chi veniva da Sud e quindi anche da Roma, per andare a Genova non esisteva altra via che l’antica Via Aurelia,che passava e passa ancora nei luoghi dove abbiamo da sempre abitato. Si racconta che un giorno il Papa con il suo corteo percorresse questa strada diretto a Genova e forse ad Avignone. Bene, ad un certo punto, forse per rifornirsi d’acqua ed abbeverare i cavalli si fermò ad una fontana, che sgorga naturalmente da un poggio e che apparteneva alla mia famiglia. La fonte esiste ancora oggi ed è la delizia dei ciclisti che devono affrontare le salite della Foce. Da allora la mia famiglia ebbe un nome aggiunto : famiglia dei Papa appunto.

Cosa produciamo

Il nostro Agriturismo è una piccola fattoria, la nostra produzione principale è l'olio extra vergine di oliva.
Durante l'estate coltiviamo quasi ogni genere di verdura: pomodori, peperoni, melanzane, zucchine, cipolle, fave, cavoli, finocchi etc. etc....
Nella nostra proprietà sono presenti anche diversi alberi da frutto: fichi, cigliegi, susini, albicocchi, qualche giovane melo e due cachi che per natale ci regala i suoi dolcissimi frutti.
Per ultimo le nostre galline che ci forniscono uova fresche che serviamo per colazione e la nostra bella famigliola di conigli.

Figlio e nipote del papa Il Papa sul trattore Le nostre terrazze Gli ulivi Ulivo Il maggiolino Il pollaio Mamma coniglia Cavoli e Finocchi Fichi Frutta e verdura Ciambella per la colazione Ciambella al cioccolato Il Papa e cardinale a tavola Ospiti a colazione Io, mia moglie Roberta e nostro figlio Francesco Papa e nipote Eccomi quà!!